migliore.

26 settembre 2011 § 1 Commento

«Ma io non volevo diventare migliore. Il punto è proprio questo. Diventare migliore, più forte – tutto validissimo, immagino, ma anche un tantino vago. Come fai a saperlo, quando sei diventato migliore? Non è come andare quattro anni all’università e ricevere un diploma che certifica che hai superato tutti gli esami. Non c’è un modo per misurare i progressi fatti. Così sono rimasto lì, non sapendo se ero migliore o no, non sapendo se ero più forte o no, e dopo un po’ ho smesso di pensare allo scopo e mi sono concentrato sul tentativo. Ti sembra che abbia senso? Sono diventato lotta-dipendente. Ho perso le tracce di me stesso. Continuavo a farlo, ma non sapevo più perché lo facevo».
 

(Paul Auster, Sunset Park)

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per settembre, 2011 su granelli.