Vivadixiesubmarinetransmissionplot.

27 marzo 2010 § 1 Commento

Ricordo che all’epoca dell’uscita questo disco dal titolo lunghissimo e impronunciabile che mi incuriosiva così tanto lo cercai in tutti i negozi di Napoli, senza mai trovarlo.
Arriverà, la settimana prossima, diceva sempre il commesso di turno.
Presumo che adesso, nell’era del tutto-e-subito, non avrei più problemi del genere.
Per la cronaca: il disco poi non l’ho mai più comprato.
Presumo che anche questo sia dovuto all’era del download selvaggio, in cui si finisce sommersi da tutto-e-di-più.
Di Mark Linkous ho finito poi per ascoltare la magnifica collaborazione con Daniel Johnston (chissà come sta, anche lui), Fear Yourself, e negli ultimi mesi un album che gira spesso nel mio winamp (appunto) è un’altra sua magnifica collaborazione, con Danger Mouse e David Lynch (nientedimeno), Dark Night Of The Soul (ah, questi titoli premonitori, vero Vic?).
Qualche anno fa il signor Sparklehorse suonò anche a Napoli, di supporto ai R.E.M., se lo erano portati proprio loro dietro, ma arrivai in ritardo (ero reduce da un matrimonio), e ascoltai solo poche note, da lontano per di più, di quello che mi sembrò un concerto magico e straniante.
Comunque erano tutti lì per Michael Stipe, naturalmente.
 
Tutto questo per dire niente.
È solo che qualche giorno fa ho saputo (in ritardo) che anche Mark si è iscritto a quella lunga lista di talentuosi musicisti che, in un modo o nell’altro, hanno deciso di farla finita.
Un colpo al cuore, questa volta.
Ciao anche a te allora, Mark, e buon viaggio.

Annunci

1 marzo 2010, un giorno senza di loro.

24 marzo 2010 § Lascia un commento

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per marzo, 2010 su granelli.