coincidenze, intrecci, arabeschi, ragnatele. (rimandi, collegamenti)

22 novembre 2006 § 7 commenti

 

«Smetterò di lavorare quando mi chiuderanno in una cassa e mi ficcheranno sotto terra».

                                                                                           

                                                                                                  (robert altman)

 

 

 

L’altro ieri è morto Robert Altman, grande regista americano, ma si è saputo solo ieri sera.

Oltre a film Altman, che ha ottenuto l’Oscar (alla carriera) solo quest’anno, ha diretto alcune serie televisive, serie come Bonanza (la cui sigla, Rawhide, viene cantata dai Blues Brothers – film rivisto sabato scorso – sotto una pioggia di bottiglie tirate da inferociti cowboy; voglio suonare come quelle canzoni dei Blues Brothers, dissi sedicenne al mio maestro di chitarra) e Tanner 88 (andata in onda proprio quest’anno, sul satellite).

Ieri mattina, leggendo il giornale, mi sono tornate in mente le parole «…qui si parla del Corpo, e a ragione…», non so perché, forse per il nuovo spettacolo di Rezza/Mastrella che da poco ha lasciato Napoli, pensavo di aver scritto queste parole nella mia vecchia rece del suo spettacolo dell’anno scorso, invece rileggendo la mia rece di The Company, uno degli ultimi film di Altman, è lì che le ho trovate.

Proprio nei giorni scorsi poi, invogliato da una cover sentita al bel concerto dei The Gentlemen’s Agreement di pochi giorni prima, ho ripreso un vecchio disco di Chet Baker, grande trombettista (nonché cantante) bianco con il vizio dell’eroina, fu anche arrestato in un’area di servizio italiana per questo, i poliziotti lo trovarono intento a farsi una pera nel cesso e così passò oltre un anno in un carcere italiano. Chet lo cito in fine di recensione per la sua magnifica interpretazione, presente nel film in questione, di My Funny Valentine.

Inoltre Rete4 aveva già in programma M.A.S.H. verso le 3 di questa mattina, ancor prima di sapere della morte del regista, mentre invece Rai3 ha dovuto cancellare la terza puntata di Milonga Station (di cui ho parlato l’altro giorno) per trasmettere Nashville, come omaggio.

Infine per minimum fax, proprio in questi giorni, è uscito un libro che raccoglie tutta la produzione poetica di Raymond Carver, grande narratore di storie americane, storie su cui Altman stesso si è basato per uno dei suoi film più famosi, America Oggi. 

In questo film c’è anche Tom Waits, di cui forse oggi compro il magnifico cofanetto alla fnac.

Annunci

§ 7 risposte a coincidenze, intrecci, arabeschi, ragnatele. (rimandi, collegamenti)

  • anonimo ha detto:

    non l’ho capita sta cosa dei libri che costano troppo…
    secondo me è che le edizioni einaudi ti stanno antipatiche…:D
    cari saluti,
    T

    Mi piace

  • sand ha detto:

    no, no… una ragione per avercela con l’einaudi ce l’avrei pure in realtà, ma non porto rancore, non mi stanno antipatici i loro libri… 😛 alla fine quello che conta è l’autore non l’editore… prima volevo dire che non compro mai libri a prezzo pieno, aspetto sempre l’edizione economica, o almeno che compaiano sulle bancarelle… ma forse qualche edizione economica della vinci c’è, controllerò. 🙂

    Mi piace

  • telodicodopo ha detto:

    IO SMETTERO’ DI LAVORARE QUANDO TUTTI ANDRANNO A CASA PRIMA DI ME ALLA SERA

    Mi piace

  • lazarzamora ha detto:

    Sand, tu l’hai visto America Oggi? Sono proprio curiosa, non sapevo che fosse stato realizzato un film basato su una storia di Carver!

    Comunque io ho letto di fretta qualche poesia di Carver, sbirciando, in libreria. forse dovrebbero meritarsi più attenzione?
    Certo che le storie di Carver hanno questo potere di lasciarti delle immagini in testa che non se ne vanno più, a distanza di tanto tempo. Io quando penso a lui mi vengono in mente due persone che ballano in un cortile…

    sand una cosa che non c’entra nulla ma tanto che sto quà: c’è un gruppo che si chiama Two dollar guitars con steve shelley dei sonici tu li hai sentiti? ho letto qualcosa e paragonano il sound a nick cave, leonard cohen, lee hazlewood! insomma…
    stasera suonerebbero a Terni, ma non credo che potrò andare…
    dimmi che non mi perdo niente! 🙂

    Mi piace

  • sand ha detto:

    sì, carver merita più attenzione… è un grande!
    “america oggi” lo vidi e mi piacque molto… è basato su 8 racconti e una poesia di carver.

    i two dollar guitar li ho visti lunedì a napoli!
    ecco cosa ho scritto altrove:

    …i dischi dei two dollar guitar li trovo un po’ lagnosi… al concerto ci sono andato soprattutto per shelley.
    però poi il concerto m’è piaciuto, davvero belle atmosfere e non sono mancati momenti più sostenuti e…. sonici!
    mi hanno ricordato un po’ i dirty three.

    anche chris brokaw (dei codeine), uno dei due chitarristi dei tdg, m’è piaciuto, anche se un po’ monotono… ha aperto con un set in solitaria, e poi ha fatto una meravigliosa cover dei suicide (i remember) insieme a shelley e foljhan (chitarrista nei primi dischi di cat power, inoltre).
    nota: brokaw aveva una camicia di flanella blu/bianca/nera uguale a una mia (che ho ancora) che mettevo quindici anni fa!!!


    mi dispiace…. ma non riesci proprio ad andarci? 😦

    Mi piace

  • lazarzamora ha detto:

    oh, che peccato! anche io sarei andata esclusivamente per steve shelly, poi ho letto che nel gruppo c’era anche foljhan, che suonava con cat power, e mi sono ancora più incuriosita.
    poi, una bella cover dei suicide me la sarei sentita volentieri!:)
    ma non riesco ad immaginarmi un mix tra dirty three e sonici!

    sono un disastro con i concerti lucio! 😦

    Mi piace

  • sand ha detto:

    anche i dirty three dal vivo hanno i loro momenti “sonici”.
    warren ellis è un grande, certe volte le sonorità del suo violino sono molto… hendrixiane.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo coincidenze, intrecci, arabeschi, ragnatele. (rimandi, collegamenti) su granelli.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: